La reputazione del telemarketing immobiliare

La reputazione del telemarketing immobiliare

Dopo aver navigato un pò a casaccio sul web, e letto i post e i commenti degli agenti nei vari gruppi immobiliari su Facebook e LinkedIn, ho scoperto che il termine Telemarketing Immobiliare è diventato un termine negativo e ho scritto questo articolo per dire la mia in proposito

Se segui questo blog saprai che sono a favore del telemarketing. In realtà non sono ne contro ne a favore di nessuna attività atta a generare leads. Secondo me, non è mai l’attività in sé ad essere ok o non ok, ma è sempre come la fai che fa la differenza.

Molti agenti immobiliari tuttavia hanno sviluppato percezioni negative del telemarketing forse perché hanno avuto una precedente esperienza negativa.

Altri hanno sviluppato credenze limitanti sul telemarketing senza neanche averlo mai fatto.

L’obiettivo di questo articolo è quello di aiutarti a vedere i vantaggi del Telemarketing Immobiliare e di aiutarti a capire come puoi integrarlo con altre attività di marketing ed inserirlo nel tuo più ampio piano di marketing generale.

L’errore più comune nel telemarketing immobiliare consiste nel fare questa semplice equazione: Telemarketing = mancanza di struttura + chiamata a freddo. Certo, non nego che alcuni agenti immobiliari fanno effettivamente così e forse è per questo che il telemarketing immobiliare ha una cattiva reputazione.

Se eseguito correttamente, il telemarketing immobiliare in realtà consiste in una strategia strutturata e mirata ad ottenere leads qualificati da trasformare in potenziali clienti prima e clienti effettivi poi.

La chiave è quella di creare una lista di clienti in target e farsi conoscere e apprezzare da queste persone prima di chiamarle.

Chiamando persone che ti conoscono e che si fidano di te e ti riconoscono autorevolezza nel settore immobiliare, sarai in grado di parlare con le persone giuste al momento giusto e aumentare il ROI (Ritorno sull’Investimento).

Una preoccupazione che spesso accompagna gli agenti immobiliari e la paura di essere percepiti come poco professionali quando si fanno chiamate di telemarketing.

Questo, secondo me, è vero solo se fai telefonate a freddo, ma se chiami chi già ti conosce, e magari preannunci con una lettera o una email la tua chiamata, i clienti non ti percepiranno assolutamente come uno poco professionale

Del resto il lavoro di agente immobiliare è uno sport di contatto. Più contatti hai con le persone e più notizie puoi ottenere. Le notizie sono fondamentali per le acquisizioni e le vendite. Quando fai una vendita, se chiudi gli occhi e torni indietro, ti accorgi che se un giorno non avessi contattato una persona oggi quella casa non l’avresti venduta. Per questo quando fai una chiamata, chiama tenendo a mente che questo potrebbe essere il primo contatto di una vendita finale. Quando contatti qualcuno stai costruendo il tuo successo nel campo immobiliare. Del resto, 0 contatti=0 notizie…0 notizie=0 acquisizioni…0 acquisizioni=0 incarichi…0 incarichi=0 vendite…0 vendite=0 provvigioni

Informazioni sull’autore

Nel mercato immobiliare Salvatore Coddetta è ritenuto tra i migliori formatori e coach per agenti immobiliari.

Autore di alcune tra le più importanti pubblicazioni di settore, tra cui il libro Telemarketing Immobiliare

Salvatore è anche titolare di agenzie immobiliari di successo a Roma e Teramo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...